Fermiamo la mostra pedosatanica a Cremona

Una mostra pedosatanica nella città di Cremona

 

Fermiamo la mostra pedosatanica a Cremona

Fermiamo la mostra pedosatanica a Cremona

020.000
  15.671
 
15.671 firmato. Raggiungiamo 20.000!

L’innocenza dei bambini è in pericolo!

Nella città di Cremona si è aperta la nuova edizione della mostra Affiche, un format culturale espositivo che prevede l’affissione di 40 opere per 20 km della città. In prossimità di vie centrali, parchi, scuole e asili nido sono state affisse gigantografie che, secondo i promotori dell’iniziativa, avrebbero lo scopo di “stimolare l’immaginazione dei passanti”.

Le gigantografie rappresentano un coniglio ed un trenino che corrono verso le parti intime di una bambina; una bambina sadica che taglia la testa di un coniglietto di pezza; una fatina sadomaso che sottomette un pinocchio, con tanto di frusta. La stessa autrice, Nicoletta Ceccoli, definisce la sua arte “divertente e macabra, bella e violenta, un misto di sgradevole e delizioso”, ma soprattutto “non pensata affatto per i bambini”.

Una mostra pedosatanica a cielo aperto patrocinata dal Comune… Ma stiamo scherzando?!

Il messaggio che l’amministrazione locale vuole imporre alle famiglie e ai bambini della città di cremona è inaccettabile!

Firma subito la petizione per chiedere all’amministrazione del Comune di Cremona di rimuovere immediatamente queste immagini scioccanti dalle strade della città!

020.000
  15.671
 
15.671 firmato. Raggiungiamo 20.000!

Completa la tua firma

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your email
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
We process your information in accordance with our Privacy Policy and Terms of Service

Al Sindaco Gianluca Galimberti

Signor Sindaco,

Esigiamo che vengano rimosse immediatamente tutte le oscene gigantografie dell’evento Affiche esposte nella città di Cremona dal 4 al’11 ottobre. Le immagini oniriche, sadiche, sensuali, disorientanti, sadomaso e violente di bambine e rappresentanti l’infanzia sono uno scempio per il decoro della città, per le famiglie e uno scandalo per gli stessi bambini. È veramente impossibile rintracciare in queste opere un qualsiasi valore o significato artistico di cui la comunità possa in qualche modo beneficiare. Come genitori, famiglie e cittadini, pretendiamo che vengano rimosse immediatamente!

[Il tuo nome]

Al Sindaco Gianluca Galimberti

Signor Sindaco,

Esigiamo che vengano rimosse immediatamente tutte le oscene gigantografie dell’evento Affiche esposte nella città di Cremona dal 4 al’11 ottobre. Le immagini oniriche, sadiche, sensuali, disorientanti, sadomaso e violente di bambine e rappresentanti l’infanzia sono uno scempio per il decoro della città, per le famiglie e uno scandalo per gli stessi bambini. È veramente impossibile rintracciare in queste opere un qualsiasi valore o significato artistico di cui la comunità possa in qualche modo beneficiare. Come genitori, famiglie e cittadini, pretendiamo che vengano rimosse immediatamente!

[Il tuo nome]