Il Governo Meloni revochi immediatamente il patrocinio dall'evento pro-gender! FIRMA

Il governo Meloni rispetti il patto con le famiglie e ritiri il patrocinio dall'evento pro-gender!

 

Il Governo Meloni revochi immediatamente il patrocinio dall'evento pro-gender! FIRMA

Il Governo Meloni revochi immediatamente il patrocinio dall'evento pro-gender! FIRMA

020.000
  19.458
 
19.458 firmato. Raggiungiamo 20.000!

++AGGIORNAMENTO 2/03/2023++

Nella giornata di ieri, il viceministro al Lavoro e alle Politiche Sociali, Maria Teresa Bellucci, ha deciso di rispondere alla cittadinanza attiva rispetto alla questione sollevata sul patrocinio del governo all’evento bresciano di formazione scolastica pro-gender:

«Ci tengo a precisare che non esiste alcun patrocinio o supporto diretto da parte dell'attuale governo e del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, così come insediato a seguito della vittoria del centrodestra del 25 settembre, all'iniziativa organizzata dalla 'ADL a Zavidovici Onlus' sul “superamento del binarismo sessuale”, e del “processo di transizione e ricadute sulla scuola, nome di elezione, carriere alias”, che si svolgerà a Brescia il 7 marzo»

Reputiamo che sia un bene che il Ministero ci risponda direttamente per chiarire le sue posizioni e coinvolgimenti in merito a questa grave questione.

MA ATTENZIONE: va aggiunto che anche se il patrocinio dell’iniziativa pro-gender per le scuole bresciane è stato deciso dal precedente governo, l’attuale governo Meloni può comunque revocare il patrocinio in qualunque momento.

Ricordiamo bene che nel 2019, l’allora presidente del Consiglio Giuseppe Conte, revocò senza mezzi termini il patrocinio al Congresso mondiale delle famiglie di Verona concesso dall’ex ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, dove anche noi di CitizenGO eravamo tra gli organizzatori.

Dunque, la domanda che dobbiamo porre al governo è la seguente: il governo Meloni ha intenzione di revocare il patrocinio al corso pro-gender promosso dal precedente esecutivo, si o no?

Si tratta di una domanda semplice, che deve ricevere una risposta pratica nell’immediato, dato che il corso di formazione ideologica è già iniziato:

FIRMA SUBITO per chiedere al governo meloni di ritirare immediatamente il patrocinio del Ministero del lavoro dall’evento pro-gender per le scuole di Brescia.



Si tratta di un fatto gravissimo!

Il Ministero del Lavoro ha dato il proprio patrocinio a un evento improntato sulla promozione dell’indottrinamento gender (“processo di transizione dei minori” e “carriera alias”) in una scuola di Brescia.

Lo stesso governo che aveva promesso di combattere il gender nelle scuole ora sostiene pubblicamente (anche con denaro pubblico) corsi di formazione per docenti per facilitare il processo di transizione dei minori? Ma stiamo scherzando?!

Il patrocinio è visibile con il logo in bella vista in alto a destra della locandina. 

Si tratta di un supporto scandaloso del governo a un corso di formazione ideologico che, come puoi leggere da te, ha come contenuti del suo programma il “superamento del binarismo sessuale”, la “Carriera Alias” e contenuti sull’omotransfobia.

Se a sostenere un tale programma fosse stato un Alessandro Zan o una Monica Cirinnà o la stessa nuova dirigente del PD, la radicale progressista gender fluid Elly Schlein, nessuno sarebbe rimasto sorpreso.

Ma constatare che a patrocinare l’evento sarà il Ministro del lavoro del governo Meloni deve spingerci a porci la domanda: il governo Meloni ha deciso di tradire la fiducia delle famiglie per sostenere l’agenda ideologica della lobby LGBTQ?

Si tratta di un patrocinio inaccettabile da parte del governo di centrodestra che aveva promesso alle famiglie e ai suoi elettori di combattere l'indottrinamento gender nelle scuole.

Che fine hanno fatto le loro promesse elettorali?

No, non possiamo rimanere in silenzio! Aiutami a far rispettare il patto che il governo ha stipulato con le famiglie e i suoi elettori.

Firma subito la petizione per ribadire l’ovvio: i bambini sono maschi e le bambine sono femmine. Smettetela di confondere l’identità sessuale dei bambini! Il governo Meloni e il Ministro del Lavoro, Marina Elvira Calderone, ritirino immediatamente il patrocinio dall'evento pro-gender della scuola di Brescia!

020.000
  19.458
 
19.458 firmato. Raggiungiamo 20.000!

Completa la tua firma

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your email
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
We process your information in accordance with our Privacy Policy and Terms of Service

Ritirate immediatamente il patrocinio all'evento pro-gender!

Petizione rivolta all'attenzione dell'On. Giorgia Meloni, dell'On. Marina Elvira Calderone e dell'on. Matteo Salvini

Onorevoli,

Ci è giunta la notizia che all’evento organizzato dalla 'ADL a Zavidovici Onlus' sul “superamento del binarismo sessuale”, e del “processo di transizione e ricadute sulla scuola, nome di elezione, carriere alias”, che si sta svolgendo a Bresci dal 7 al 28 marzo, sia stato concesso il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dal precedente governo, ma che l’attuale governo Meloni non si sia ancora mobilitato per la sua rimozione.

Reputo tale previa concessione intollerabile e il vostro immobilismo preoccupante. Non eravate forse voi ad aver promesso a noi elettori che avreste contrastato l’indottrinamento gender nelle scuole?

L’educazione gender, come lo strumento della Carriera Alias (che permette ILLEGALMENTE ad uno studente di cambiare il proprio nome di nascita sul registro ufficiale di classe - non più Francesco, ma Rebecca!), contraddice quella che dovrebbe essere la missione propria della scuola, cioè di istruire ed educare al vero e aiutare i ragazzi a conoscersi, apprezzarsi, accettarsi e ad amarsi per ciò che sono.

Ma soprattutto, alimenta nei nostri giovani una crisi identitaria che sta travolgendo la vita di migliaia di loro nel mondo: ragazzi che si sono letteralmente mutilati ed imbottiti di ormoni con il sostegno a-morale delle loro scuole, dei loro governi e delle opinioni “pseudo-scientifiche” di comunità di scienziati al soldo delle lobby LGBTQ.

Molti di questi ragazzi si sono resi conto del grave errore che hanno commesso… ma non possono più tornare indietro.

Per questo, vi chiediamo di rimanere coerenti con voi stessi e con noi elettori e di REVOCARE IMMEDIATAMENTE il patrocinio del precedente governo da questo evento ideologico.

Nel caso non ritirerete il patrocinio, prenderemo nota del fatto che il Governo Meloni si sia appiattito sulle linee ideologiche del governo precedente, piegato all'agenda delle lobby LGBTQ.

[Il tuo nome]

Ritirate immediatamente il patrocinio all'evento pro-gender!

Petizione rivolta all'attenzione dell'On. Giorgia Meloni, dell'On. Marina Elvira Calderone e dell'on. Matteo Salvini

Onorevoli,

Ci è giunta la notizia che all’evento organizzato dalla 'ADL a Zavidovici Onlus' sul “superamento del binarismo sessuale”, e del “processo di transizione e ricadute sulla scuola, nome di elezione, carriere alias”, che si sta svolgendo a Bresci dal 7 al 28 marzo, sia stato concesso il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dal precedente governo, ma che l’attuale governo Meloni non si sia ancora mobilitato per la sua rimozione.

Reputo tale previa concessione intollerabile e il vostro immobilismo preoccupante. Non eravate forse voi ad aver promesso a noi elettori che avreste contrastato l’indottrinamento gender nelle scuole?

L’educazione gender, come lo strumento della Carriera Alias (che permette ILLEGALMENTE ad uno studente di cambiare il proprio nome di nascita sul registro ufficiale di classe - non più Francesco, ma Rebecca!), contraddice quella che dovrebbe essere la missione propria della scuola, cioè di istruire ed educare al vero e aiutare i ragazzi a conoscersi, apprezzarsi, accettarsi e ad amarsi per ciò che sono.

Ma soprattutto, alimenta nei nostri giovani una crisi identitaria che sta travolgendo la vita di migliaia di loro nel mondo: ragazzi che si sono letteralmente mutilati ed imbottiti di ormoni con il sostegno a-morale delle loro scuole, dei loro governi e delle opinioni “pseudo-scientifiche” di comunità di scienziati al soldo delle lobby LGBTQ.

Molti di questi ragazzi si sono resi conto del grave errore che hanno commesso… ma non possono più tornare indietro.

Per questo, vi chiediamo di rimanere coerenti con voi stessi e con noi elettori e di REVOCARE IMMEDIATAMENTE il patrocinio del precedente governo da questo evento ideologico.

Nel caso non ritirerete il patrocinio, prenderemo nota del fatto che il Governo Meloni si sia appiattito sulle linee ideologiche del governo precedente, piegato all'agenda delle lobby LGBTQ.

[Il tuo nome]