Allarme: l'agenda LGBT minaccia le nostre convinzioni cristiane

Le Nazioni Unite vogliono minare la nostra fede

 

Allarme: l'agenda LGBT minaccia le nostre convinzioni cristiane

Allarme: l'agenda LGBT minaccia le nostre convinzioni cristiane

0300.000
  285.453
 
285.453 firmato. Raggiungiamo 300.000!

Lo scontro tra i diritti dei cristiani e l'agenda LGBT ha raggiunto un punto di svolta. 

Le recenti discussioni durante il 53° Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite hanno sollevato legittime preoccupazioni sul potenziale impatto dell'applicazione delle norme LGBT in contesti religiosi.

È stato pubblicato un rapporto che sostiene che la libertà religiosa viola i diritti LGBT.

Questo rapporto ci ha scosso profondamente.

Immaginate di vivere in un mondo in cui l'ideologia LGBT viene imposta alle religioni, le pratiche religiose vengono limitate e i cristiani si trovano ad affrontare un ambiente ostile...

Questo non è solo un incubo ipotetico; è una realtà potenziale che dobbiamo affrontare di petto. 

Non è il momento di rimanere in silenzio. Abbiamo bisogno del vostro aiuto per impedire che questa proposta radicale avanzi ulteriormente. Il nostro obiettivo immediato è quello di raccogliere ben 300.000 firme nelle prossime settimane per dimostrare la diffusa opposizione a queste politiche pericolose. 

I nostri precedenti sforzi di sensibilizzazione dei delegati hanno avuto un impatto fondamentale, ma non possiamo permetterci di rallentare. 

Il contenuto di questa relazione è oltraggioso e allarmante, poiché minaccia i diritti stessi dei nostri venerati sacerdoti e viola il terreno sacro della nostra fede cristiana.

Non si tratta di un semplice scontro di credenze, ma di una battaglia fondamentale per il nostro diritto di praticare liberamente e indipendentemente la nostra fede.

Il momento di agire è adesso. 

Firma la petizione oggi stesso e fai in modo che il nostro Presidente del Consiglio sappia che siamo uniti contro l'agenda LGBT promossa dalle Nazioni Unite.


0300.000
  285.453
 
285.453 firmato. Raggiungiamo 300.000!

Completa la tua firma

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your email
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
We process your information in accordance with our Privacy Policy and Terms of Service

Urgente: Protegga le pratiche religiose dall'imposizione dell'ideologia LGBT

Cara Presidente del Consiglio Giorgia Meloni,

Le recenti discussioni al 53° Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite hanno sollevato pressanti preoccupazioni sulla potenziale applicazione degli standard LGBT in contesti religiosi.

La libertà religiosa è un diritto fondamentale che deve essere sostenuto e protetto. Ogni individuo dovrebbe avere la libertà di praticare la propria fede senza interferenze o imposizioni di ideologie esterne.

I nostri leader religiosi, le organizzazioni e i cittadini devoti non devono subire sanzioni o restrizioni per essere rimasti fedeli alle loro convinzioni profonde.

La esorto a salvaguardare le nostre convinzioni cristiane in Italia contro l'agenda LGBT promossa dalle Nazioni Unite.

Grazie.


[Il tuo nome]

Urgente: Protegga le pratiche religiose dall'imposizione dell'ideologia LGBT

Cara Presidente del Consiglio Giorgia Meloni,

Le recenti discussioni al 53° Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite hanno sollevato pressanti preoccupazioni sulla potenziale applicazione degli standard LGBT in contesti religiosi.

La libertà religiosa è un diritto fondamentale che deve essere sostenuto e protetto. Ogni individuo dovrebbe avere la libertà di praticare la propria fede senza interferenze o imposizioni di ideologie esterne.

I nostri leader religiosi, le organizzazioni e i cittadini devoti non devono subire sanzioni o restrizioni per essere rimasti fedeli alle loro convinzioni profonde.

La esorto a salvaguardare le nostre convinzioni cristiane in Italia contro l'agenda LGBT promossa dalle Nazioni Unite.

Grazie.


[Il tuo nome]