7 su 7 tutte associazioni laiciste e legate a Soros

Si sostituiscano 4 delle associazioni ora coinvolte: la rappresentanza della società civile sia ripristinata

 

7 su 7 tutte associazioni laiciste e legate a Soros

020.000
  10.680
 
10.680 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.

7 su 7 tutte associazioni laiciste e legate a Soros

Lo scorso 10 maggio 2016 è stata istituita, da parte del Presidente della Camera, la Commissione Jo Cox “sull'intolleranza,la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio”. Due caratteristiche accomunano queste associazioni: sono associazioni di matrice laicista e, a vario titolo, hanno un legame con le Open Society Foundations, in altre parole con George Soros. Non ci sembra che la società civile sia rappresentata nella sua interezza.


Lo scorso 10 maggio 2016 è stata istituita, da parte del Presidente della Camera, la Commissione Jo Cox “sull'intolleranza,la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio”.

Tra i “rappresentanti di associazioni e di istituti di studi e ricerche” sono state chiamate le seguenti associazioni (il Forum Internazionale Democrazia e Religioni, comunque presente nella sezione, è però un organismo di alcuni atenei italiani):

COSPE
ARCIGAY
ASSOCIAZIONE 21 LUGLIO
ASSOCIAZIONE LUNARIA
CARTA DI ROMA
AMNESTY
HUMAN RIGHTS WATCH

Due caratteristiche le accomunano: sono associazioni di matrice laicista e, a vario titolo, hanno un legame con le Open Society Foundations, in altre parole con George Soros. Ecco alcuni dettagli:

Il COSPE: da alcune leaks pare che abbia ricevuto da parte delle Open Society Foundations circa 46mila euro nell'ambito del progetto Operation Vote, il cui fine sarebbe stato quello di “promuovere la partecipazione dei cittadini dell’Unione Europea alla vita pubblica e politica dei Paesi in cui risiedono e di cui non sono cittadini, sensibilizzandoli sui loro diritti elettorali in occasione delle elezioni del Parlamento europeo e delle elezioni locali”.

Parimenti, le Open Society Foundations avrebbero donato all'Arcigay più di 99mila dollari nel contesto del progetto "LGBT Mob-Watch Italy-Europe 2014".

Associazione 21 Luglio Onlus ringrazia pubblicamente sul proprio sito le Open Society Foundations come uno dei propri finanziatori; inoltre, si vanta di essere capofila di un progetto a marchio Open Society Foundations, che si afferma finalizzato alla promozione dei diritti dei bambini Rom.

Associazione Lunaria ha pubblicato nel 2013 un report grazie ai finanziamenti delle Open Society Foundations, le quali tra il 2011 e il 2015 hanno sovvenzionato un progetto per il lancio di un portale contro il razzismo. Non si sa a quanto ammontino tali contributi...

Carta di Roma, oltre a ricomprendere molte delle associazioni citate, nel 2015 ha organizzato in collaborazione con le Open Society Foundations un corso di formazione dei giornalisti dell'ordine del Lazio.

Amnesty International, per quanto è noto ha una lunga storia di collaborazione con le Open Society Foundations sia a livello internazionale (es. nel 2013 il segretariato internazionale ha ricevuto dalle Open Society Foundations ben 500 mila dollari), sia a livello nazionale (es. 250 mila dollari donati alla succursale USA nel 2014. Ma sono noti anche finaziamenti alla sezione irlandese). 

Quanto all'Human Rights Watch, non occorre dire molto: nel 2010, le Open Society Foundations hanno avviato un finaziamento decennale di 100 milioni di dollari.

Non ci sembra che la società civile sia rappresentata nella sua interezza...

Tralasciamo ora di sottolineare quanto sia importante capire esattamente quale sia la relazione con George Soros che, vale sempre la pena di ripeterlo, è innanzitutto uno speculatore: se fa qualcosa di “umanitario”, di “filantropico” (come finanziare aborto, movimento LGBT ecc.), è legittimo chiedersi se non stia curando i suoi investimenti, se non stia creando il “mercato” che gli occorre (è nota la sua reflexivity theory, che sa molto di “manipolazione”).

Firmiamo per chiedere che si sostituiscano quattro delle associazioni attualmente coinvolte, chiamando al posto loro altrettante associazioni che non sianodi matrice laicista ma cristiane per ripristinare una rappresentanza della società civile che corrisponda un poco di più alla realtà.

 

Per approfondire:
Composizione della commissione Jo Cox su intolleranza e odio: http://www.camera.it/leg17/1266

La bizzarra "Reflexivity Theory" di George Soros, https://www.ft.com/content/0ca06172-bfe9-11de-aed2-00144feab49a e https://www.georgesoros.com/essays/fallibility-reflexivity-and-the-human-uncertainty-principle-2/

Amnesty International. Per esempio, nel 2013 la OSF dona 500mila dollari al segretariato internazionale di AI (pag. 4): https://www.opensocietyfoundations.org/sites/default/files/2013-program-expenditures-20140508_0.pdf Mentre nel 2014 la OSF ha donato solo 250mila dollari ad AI-USA (pag. 5): https://www.opensocietyfoundations.org/sites/default/files/Expenditures%202014.FINAL_.7.2.15_0.pdf Ma altresì http://www.amnesty.it/giornata-mondiale-rifugiato-appello-a-italia-sulla-cooperazione-con-la-libia

Altri esempi di collaborazioni. La dichiarazione congiunta (2012) Associazione 21 luglio, ASGI, Amnesty International, Human Rights Watch e Open Society Justice Initiative http://www.amnesty.it/dichiarazione-congiunta-necessario-relegare-emergenza-nomadi-al-passato

“Amnesty International, the International Commission of Jurists (ICJ), and the Open Society Justice Initiative (OSJI) and the Open Society European Policy Institute (OSEPI) analyse and offer recommendations on the European Commission’s December 2015 proposal for a Directive on Combating Terrorism” https://www.amnesty.org/en/documents/ior60/3470/2016/en/

COSPE: http://www.cospe.org/progetti-chiusi/tema-intercultura/operation-vote-2/

Arcigay: http://www.notizieprovita.it/economia-e-vita/la-lobby-lgbt-esiste-george-soros-finanzia-arcigay/

Associazione 21 Luglio ONLUS. Nota Integrativa del Bilancio 2015: http://www.21luglio.org/wp-content/uploads/2013/09/BILANCIO-2015-completo.pdf Ringraziamenti vari: http://www.21luglio.org/bilancio

Associazione Lunaria. Pubblica report finanziati dalla OSF: http://www.lunaria.org/2013/07/15/costi-disumani-on-line-la-sintesi-in-inglese/ Nel periodo 2011-2015 lancia il portale www.cronachedirdinariorazzismo.org “realizzato con il contributo di Open Society Institute” (PDF qui collegato, pag. 11): http://www.lunaria.org/wp-content/uploads/2010/04/CV_lunaria_30aprile_20151.pdf

Carta di Roma. Rete di associazioni, tra cui: Arcy, Amnesty, Associazione 21 Luglio Onlus, A buon Diritto,  coinvolte a vario titolo con OSF
http://www.cartadiroma.org/chi-siamo/ Ha organizzato nel 2015, insieme a OSF e ReligioWest ( Istituto Universitario Europeo) un corso per l’ordine dei giornalisti del Lazio: http://www.fidr.it/cgi-bin/news/303/Corso%20per%20giornalisti%20L'islam%20in%20Italia.pdf  Nell’aprile di quest’anno è stata avviata una collaborazione con il portale Open Migration, finanziato dalla OSF.

Human Rights Watch, finanziamento decennale dal 100 milioni di dollari da parte della OSF: https://www.opensocietyfoundations.org/press-releases/soros-and-open-society-foundations-give-100-million-human-rights-watch

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

7 su 7, tutte associazioni laiciste e legate a Soros

All'On. Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati e Presidente della Commissione Jo Cox

Due caratteristiche accomunano le associazioni coinvolte nella Commissione Jo Cox “sull'intolleranza,la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio”: sono associazioni di matrice laicista e, a vario titolo, hanno un legame con le Open Society Foundations (OSF), in altre parole con George Soros. Non ci sembra che la società civile sia rappresentata nella sua interezza.

Per questo chiediamo che si sostituiscano quattro delle associazioni attualmente coinvolte, chiamando al posto loro altrettante associazioni che non siano di matrice laicista ma cristiane, al fine di ripristinare una rappresentanza della società civile che corrisponda un poco di più alla realtà.

Cordialmente

7 su 7 tutte associazioni laiciste e legate a Soros

Firma subito questa petizione!

020.000
  10.680
 
10.680 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.