Famiglia Cristiana

La condanna a morte di Asia Bibi, comminata in seguito alla famigerata legge sulla "blasfemia" viola in maniera palese e continuativa il diritto fondamentale dell'uomo a esprimere il proprio credo religioso. Riteniamo in particolare che Asia Bibi sia stata condannata sulla base di antipatie personali senza un processo giusto.